Perdite occulte d’acqua: le sentenze della Cassazione
perdite di acqua chi paga? inquilino o proprietario?
Perdita acqua: paga inquilino o proprietario?
dicembre 20, 2019
caldaia a condensazione
Come funziona una caldaia a condensazione
febbraio 3, 2020
Show all

Perdite occulte d’acqua: le sentenze della Cassazione

perdita occulta di acqua

I casi di perdita occulta d’acqua possono essere numerosi e ognuno diverso in base alla situazione: a volte una perdita considerata occulta in realtà è frutto di mancanza d’attenzione da parte di chi abita nell’immobile oppure di una cattiva manutenzione delle tubature.

In ogni caso è importante sapere ciò che dice la giurisprudenza in merito alla questione per affrontare ogni evenienza nella piena consapevolezza di quelli che sono i propri diritti e di ciò che occorre fare per farli rispettare.

Se sei interessato all’argomento non devi fare altro che continuare a leggere e scoprire quali sono state le sentenze emesse dai giudici.

Indice

Perdita occulta d’acqua: cos’è e come individuarla
Perdita occulta d’acqua: le sentenze
Presentare reclamo per la perdita occulta d’acqua

Perdita occulta d’acqua: cos’è e come individuarla

 

Una perdita occulta d’acqua è una fuoriuscita di acqua da una tubatura dell’impianto idraulico che passa sotto il pavimento o in altri posti dove non è possibile controllare visivamente la presenza o meno di problemi.

La prima cosa da fare in questi casi è individuare il punto della perdita e chiamare un idraulico che si occupi della riparazione, evitando ulteriori sprechi.

Il modo più efficace per individuarla sta nel chiudere tutti i rubinetti e andare a controllare il contatore: se girerà ugualmente senza utilizzo di acqua evidentemente una delle tubature nascoste è stata danneggiata.

Ora che si è posto rimedio al danno rimane comunque una bolletta molto costosa che non ci meritiamo perché non abbiamo consumato un tale quantitativo d’acqua.

Cosa fare quindi?

Possiamo rivolgerci al nostro conduttore e richiedere di pagare il giusto.

Perdita occulta d’acqua: le sentenze


 

Alcune sentenze, tra le quali una molto recente emessa dal Tribunale di Oristano il 12 Gennaio 2019, stabiliscono che nel caso di perdita occulta l’utente non è tenuto a pagare la somma dovuta: l’obbligazione riguarderà i consumi presunti, cioè quelli effettuati dall’utente se non ci fosse stata la perdita.

Sempre secondo quanto affermato dal giudice, l’utente dovrà impegnarsi a dimostrare che la perdita occulta d’acqua non è dovuta ad un suo atteggiamento approssimativo e negligente ma ad un evento fuori dalla sua sfera di controllo.

Al contrario, il gestore deve impegnarsi a provare la mancanza di manutenzione e controllo da parte dell’utente.

In merito alla questione anche la Cassazione si muove verso l’utente, affermando con una sentenza dell’11 marzo 2011 n. 5915, che la bolletta non prova il servizio di erogazione e la quantità utilizzata dall’utente.

Dunque c’è la possibilità di reclamo per perdita occulta nel caso riceveste una bolletta troppo salata.

Presentare reclamo per la perdita occulta d’acqua


 

Assicurazione per la perdita occulta d’acqua

Alcuni gestori applicano delle coperture assicurative incluse nel costo della bolletta che tutelano l’utente dai costi dovuti esclusivamente alla perdita occulta.

Non tutti i fornitori hanno queste assicurazioni ma tutti danno la possibilità di segnalazione.

Dichiarazione perdita d’acqua occulta

Nel caso si presentasse una perdita occulta nella vostra casa dovete compilare la dichiarazione e inviarla al vostro gestore, denunciando così la perdita.

Richiesta sgravio per perdita d’acqua occulta

Si può anche presentare una richiesta di sgravio al proprio gestore per evitare di pagare il consumo eccessivo.

Ogni fornitore ha un tipo di procedura diverso ma generalmente bisogna inviare il modulo insieme a delle foto che provino la perdita e la fattura dei lavori svolti per ripararla.

Call Now Button