Come montare box doccia: ecco le istruzioni per montare una nuova cabina doccia
cambiare il contatore dell'acqua
Sostituzione contatore acqua: come procedere
luglio 19, 2019
spurgo wc
WC intasato? i 5 metodi più efficaci per sturare il water.
novembre 28, 2019
Show all

Come montare box doccia: ecco le istruzioni per montare una nuova cabina doccia

come montare il box doccia

Montare box doccia non è un’operazione semplice, ma con la pazienza giusta e un minimo di esperienza è possibile effettuarlo da soli. Altrimenti è possibile rivolgersi ai nostri tecnici specializzati di Idraulico Roma. A seguire vi daremo qualche consiglio per il montaggio box doccia fai da te.

Cambiare box doccia ci permette di dare un nuovo look al nostro bagno. Magari la vecchia cabina doccia si è rotta, o col tempo è diventata vistosamente vecchia, ingiallita, o si è ricoperta di muffe.

In questi casi, per rinnovare il bagno e donargli la bellezza perduta, si può scegliere di montare un box doccia che sia pratico e bello. Ad esso è possibile associare anche le colonne doccia di ultima generazione, ricche di funzioni.

INDICE
Come montare box doccia: scegliere quello giusto
Montaggio box doccia: il materiale necessario
Come montare box doccia: guida e consigli utili
Montare box doccia: quando rivolgersi ad un tecnico


Come montare box doccia: scegliere quello giusto


come scegliere box doccia modelli tipologie

La prima cosa da fare è scegliere e comprare il box doccia adatto al piatto doccia montato in bagno. A meno che non decidiate di sostituire il piatto doccia, infatti, dovete acquistare un modello che sia compatibile con quello già presente nel vostro bagno.
A questo scopo, è necessario prendere le misure del piatto. Se la forma è curva e non sapete come fare, prendete anche la forma dello stesso, magari utilizzando dei cartoni da ritagliare seguendo le linee del piatto. A questo punto ci si può recare in un negozio specializzato per acquistare il box.

Prima di sceglierlo, prendete in considerazione alcuni elementi.
Ad esempio, valutate che uso fate della doccia. Più volte sarà utilizzata, tante più volte avrà bisogno di pulizia. Per questo è meglio evitare un box poco pratico. La pulizia, infatti, è sicuramente importante per l’igiene, ma è altrettanto fondamentale per prolungare la vita della doccia stessa. Per questo bisogna valutare bene la resistenza dei materiali del box, ma anche la sua colorazione. Un box scuro, ad esempio, può essere bello ma lascia intravedere meglio il calcare. Il colore, inoltre, si abbina bene al resto del bagno?

Preferite un vetro trasparente, che lasci intravedere tutto quello che c’è all’interno della doccia, o uno satinato, che possa nascondere anche eventuale disordine?

Volete un box con profili perimetrali a vista, o uno più moderno, senza alcun profilo in vista?
Quanto spazio avete a disposizione? A seconda degli spazi disponibili nel bagno potreste optare per un box doccia con ante a battente che si aprono verso l’esterno, più comode ma ingombranti, o per un box doccia con porta scorrevole.

Ad ogni modo, dopo le opportune valutazioni, sarete in grado di scegliere tra i tanti modelli disponibili in commercio. Sicuramente troverete quello che fa al caso vostro.

Montaggio box doccia: il materiale necessario


Ecco una lista del materiale e degli strumenti necessari per eseguire l’operazione di montaggio box doccia:

  • nuovo box doccia;
  • pennarello a punta fine indelebile;
  • trapano con punte adatte;
  • tasselli da muro, o da piastrella;
  • guanti;
  • metro;
    livella a bolla;
  • cacciavite;
  • silicone antimuffa idrorepellente;
  • pistola erogatrice per silicone;
  • nastro adesivo di carta.

Come montare box doccia: guida e consigli utili

 

 

montare box doccia guida fai da te

Fatto l’acquisto di tutto l’occorrente, si può passare alla fase di montaggio box doccia. Sicuramente insieme al prodotto scelto vi saranno fornite delle istruzioni specifiche. In generale, però, è bene seguire dei consigli pratici che vi consentiranno di portare a termine i lavori con ottimi risultati. In questo paragrafo vedremo quali sono.

Iniziate con il lavare accuratamente il piano doccia eliminando tutte le impurità e poi asciugate con cura la superficie. E’ importante che la superficie sia ben pulita e asciutta per favorire la presa del silicone che servirà per fermare e sigillare i profili del box doccia.

Asciugata la superficie, prendete i profili del box doccia ed appoggiateli alle pareti. Con l’aiuto di un pennarello indelebile, tracciate dei segni in corrispondenza dei fori, sia sul piatto doccia, sia sulla parete. Nel prendere queste misure, aiutatevi anche con la livella, in modo da essere sicuri che i profili vengano installati in modo preciso.

Adesso prendete il trapano e praticate dei fori sulle tracce segnate con il pennarello. Procedete con cautela, in modo da evitare la formazione di crepe che rovinerebbero irrimediabilmente le superfici.

Una volta realizzati i fori, fissate i profili del box doccia alle pareti e al piano doccia inserendo i tasselli e le rispettive viti.

Utilizzando i connettori in dotazione, unite i profili del box doccia verticali con quelli orizzontali, e fissate tutto con le viti in dotazione, quando previste. A questo punto è possibile aggiungere le pareti mobili facendole scorrere negli appositi binari presenti sui profili.
Procedete poi con la chiusura degli angoli, utilizzando gli appositi connettori presenti nella confezione del prodotto.

Ora bisogna sigillare il telaio alle pareti ed al piatto doccia servendovi del silicone, in modo che l’acqua non fuoriesca dal box durante l’utilizzo. Per svolgere al meglio questo passaggio, evitando fastidiose sbavature che saranno visibili a silicone asciutto, potete posizionare il nastro adesivo di carta lungo i due bordi degli spazi da sigillare, lasciando scoperta la parte in cui andrà posizionato il silicone. In questo modo, le sbavature finiranno sul nastro che voi asporterete, lasciando una posa del silicone perfetta. Inserite il tubo nella pistola per silicone e premete il grilletto per far fuoriuscire il collante, seguendo le linee degli spazi. Poi fate pressione con un dito seguendo le linee tracciate col silicone. In questo modo il collante penetrerà meglio nelle fessure e assumerà anche una forma più piatta e precisa. In caso di vuoti, mettete altro silicone. Rimuovete il nastro carta e lasciate asciugare il silicone per almeno 8 ore.

montare box doccia

Il nastro isolante protegge le pareti e il piatto doccia da fastidiose sbavature del silicone.

 

Una volta asciugato perfettamente il silicone, il lavoro è finito. Adesso potrete fare una prova spruzzando l’acqua nella doccia per assicurarvi che non ci siano fuoriuscite. Se tutto va bene, potrete godervi il vostro nuovo box doccia.

Montare box doccia: quando rivolgersi ad un tecnico


Se il procedimento vi sembra troppo complesso, non avete tempo per farlo da soli, o volete evitare di procurare danni al box, al piatto doccia o alle piastrelle, potete sempre rivolgervi ad un esperto. I tecnici di Idraulico Roma e Provincia sono sempre pronti a raggiungervi per aiutarvi a montare il vostro nuovo box doccia. Chiamateci al numero 327.32.24.978. Siamo a vostra disposizione 24 ore su 24, tutti giorni, per montaggio box doccia ed ogni altro tipo di intervento idraulico!

Call Now Button