Calcolo termosifoni come si fa
sanificazione condizionatore
Sanificazione condizionatori: cos’è e a cosa serve?
aprile 10, 2020
scarico intasato o otturato
Scarico intasato cosa fare
maggio 5, 2020
Show all

Calcolo termosifoni come si fa

calcolo termosifoni

Calcolo termosifoni: come si fa

Il riscaldamento della propria abitazione è un fattore molto importante che ogni buon padrone di casa dovrebbe considerare in maniera seria in quanto, se ben fatto, può portare enormi vantaggi in termini sia di benessere abitativo ma anche a livello economico, ottimizzando l’energia termica e riducendo i costi della bolletta.

Per fare ciò è necessario non soltanto dotare la casa di un buon isolamento termico ma è molto importante anche effettuare un attento calcolo dei termosifoni.

Di seguito ti verrà mostrato come calcolare gli elementi di un termosifone sia in termini di potenza che di numero.

 

Calcolo potenza termosifoni

Calcolo elementi termosifoni

Calcolo termico termosifoni: alcuni consigli

 

Calcolo potenza termosifoni

Prima di applicare la formula per calcolare la potenza dei termosifoni è di fondamentale importanza considerare alcune caratteristiche dell’abitazione, soprattutto in termini di isolamento termico.

Ad esempio, se le pareti della vostra casa sono isolanti oppure sono dotate di pannelli isolanti applicati alla parete interna fareste bene a calcolare una potenza minore in quanto molta dell’energia prodotta rimarrà all’interno della stanza. La stessa considerazione vale nel caso fossero installati degli infissi isolanti. Al contrario, se la vostra camera non ha serramenti né pareti isolanti fareste bene a calcolare una maggiore potenza per i vostri termosifoni, dal momento che molto calore andrà perso verso l’esterno dell’immobile.

In ogni caso, la formula per il calcolo della potenza dei termosifoni è la seguente:

 

P= V• 25  (minimo)    P= V• 50 (massimo)

 

dove per P si intende la potenza del termosifone, che dovrà essere il risultato della moltiplicazione tra la cubatura della stanza (V), espressa in metri cubi, e un numero che va da 25 a 50, potenza in Watt che solitamente si associano ad un metro cubo.

La scelta del coefficiente (25-50) deve essere fatta in base alle considerazioni fatte in precedenza: se necessiti di più potenza, opterai per la seconda formula o comunque un coefficiente più vicino al numero 50.

Per calcolare V, invece, non devi fare altro che moltiplicare la superficie della tua stanza (lunghezza • larghezza) per l’altezza, trovando così il volume o cubatura.

 

Calcolo elementi termosifoni

Una volta effettuato il calcolo della potenza dei termosifoni di cui necessiti per la tua stanza, è il momento di capire quanti elementi dovranno costituire il termosifone che andrai ad installare.

Questo calcolo dipende dal prodotto che acquisti, ovvero dal radiatore che sceglierai.

Dovrai quindi informarti sul quantitativo di energia termica prodotta da un singolo elemento e aggiungere tanti elementi fino ad arrivare ad un quantitativo di energia in Watt equivalente al risultato ottenuto dal calcolo eseguito nel paragrafo precedente.

In questo modo abbiamo calcolato gli elementi che deve avere il termosifone per riscaldare in maniera opportuna la tua camera o, in generale, il tuo appartamento.

Per quanto riguarda il numero degli elementi, ti consiglio di fare molta attenzione alle misure, in quanto un numero alto di elementi potrebbe occupare uno spazio in larghezza che non hai o comunque puoi ottenere soltanto con degli aggiustamenti dell’impianto idraulico.

 

Calcolo termico termosifoni: alcuni consigli

Ora che sai come effettuare un buon calcolo termico dei termosifoni puoi procedere tranquillamente nell’acquisto degli elementi necessario e nello studiare il modo migliore per ottenere il calore di cui necessiti per affrontare al meglio la stagione invernale.

Tuttavia vorrei lasciarti alcuni consigli utili:

  1. Se stai facendo una ristrutturazione, approfittane, se possibile e non eccessivamente costoso, per modificare l’impianto idraulico dell’abitazione in modo che tu possa posizionare il termosifone in fondo alla stanza o comunque in uno dei punti più lontani dalla porta di ingresso.
  2. Rendi le tue pareti e i tuoi infissi isolanti. Questo ti permetterà di trattenere il calore prodotto dall’impianto di riscaldamento e di diminuire in modo considerevole i costi del gas o del tuo combustibile.
  3. Affidati a dei professionisti in grado di mettere le mani sul tuo impianto termoidraulico e di montare il tuo radiatore a regola d’arte.
Call Now Button