Perdite gas chi chiamare
scarico intasato o otturato
Scarico intasato cosa fare
maggio 5, 2020
Show all

Perdite gas chi chiamare

riparazione perdite

Perdite di gas: chi chiamare

La presenza di un impianto a gas in un’abitazione comporta il funzionamento di molti elementi della casa, come ad esempio i fornelli della cucina, il frigorifero, o ancor più importante la caldaia, che senza gas non può proprio funzionare.

Tuttavia è bene fare molta attenzione e controllare costantemente l’impianto in quanto una perdita di gas potrebbe essere molto rischiosa per l’incolumità di tutti gli abitanti della casa. Spesso infatti succede che a seguito di un particolare evento o più semplicemente dopo una crescente corrosione del tubo si verifichi una perdita da riparare immediatamente.

In questo articolo scoprirai chi chiamare nel caso in cui si presenti una perdita di gas da uno dei tubi del tuo impianto.

 

 

Chi chiamare davanti ad una perdita di gas

In casi di perdite di gas puoi decidere tra due soluzioni in base alla gravità della situazione:

  • Se si tratta di perdite molto piccole si può tranquillamente chiamare un tecnico, che può essere un idraulico o anche uno specialista di impianti a gas.
  • Se invece la perdita è importante e si rischia un incendio in quel caso è opportuno chiamare il 115 e affidarsi così all’intervento dei vigili del fuoco, attrezzati a dovere per impedire una simile circostanza.

In ogni caso, è fondamentale interrompere la perdita chiudendo il gas prima ancora di chiedere aiuto ad uno specialista, che una volta arrivato a casa tua potrà intervenire sulle tubature e sistemare l’impianto mettendoti al sicuro.

 

Perdite gas: metano o GPL

Quando si verifica una perdita di gas, prima ancora di chiamare degli specialisti è fondamentale considerare la natura dell’impianto a gas:

  • metano: chi riceve gas metano nella propria abitazione è collegato all’impianto comune dal quale prende la materia prima e la porta a casa propria tramite un tubo al cui principio si trova un contatore, che determina i costi relativi al consumo.
  • GPL: al contrario, chi usufruisce del GPL è collegato ad un serbatoio comune che fornisce più abitazioni oppure ad una bombola personale, da cambiare periodicamente.

Capire la tipologia di impianto è importante perché da qui si può capire chi possa essere più competente al riguardo, e soprattutto la portata e la gravità del danno all’impianto.

 

Perdite gas caldaia

A volte la perdita di gas è dovuta ad un malfunzionamento della caldaia: quest’ultima, ricevendo gas dal tubo deve utilizzarlo per eseguire la combustione interna e produrre energia termica necessaria per il riscaldamento dell’acqua corrente che scorre al suo interno e arriva ai rubinetti dell’impianto idraulico di tutta l’abitazione.

Un difetto in questo meccanismo fa sì che il gas sprigionato non sia usato correttamente e di conseguenza comporta una perdita di gas, individuabile molto spesso rilevando l’odore nelle vicinanze.

In casi come questi un idraulico è la persona più indicata per risolvere il problema in quanto il malfunzionamento è dovuto alla caldaia, oggetto sicuramente di competenza di un idraulico.

 

Perdite di gas frigorifero e condizionatore

Il discorso è un pò diverso nel momento in cui la perdita di gas riguarda il frigorifero o, al pari di questo, il condizionatore, entrambi funzionanti grazie alla presenza di gas refrigerante nel loro impianto.

Molto spesso può capitare che si verifichi una fuga di gas refrigerante e oltre alla perdita di funzionalità da parte dell’elettrodomestico, si finisce anche con lo spendere somme importanti per riparare la perdita, chiamando un idraulico.

Pertanto anche per quanto riguarda elettrodomestici di questo tipo l’intervento di un idraulico è quello più consigliato, in quanto le modalità di funzionamento rientrano sicuramente nella sua sfera d’azione.

Call Now Button